QUANTE COSE SI POSSONO FARE CON FARINA, ZUCCHERO, UOVA E POCHI ALTRI INGREDIENTI.

CUCINARE, A VOLTE, E’ UNA DIMOSTRAZIONE D’AMORE.


Scegli la tua lingua

GRAZIE PER ESSERE PASSATI DAL MIO BLOG.

SE NE AVETE VOGLIA LASCIATE UN COMMENTO (SI PUO' FARE ALLA FINE DI OGNI POST).

E' BELLO LEGGERE LE VOSTRE IMPRESSIONI E OPINIONI.

E TORNATE PRESTO A TROVARMI!

giovedì 17 marzo 2011

Viva l'Italia (ricetta della Angel Food Cake)






























Lo diceva DeGregori, lo pensiamo un pò tutti, a parte quattro gatti in pianura padana.



Viva l'Italia, l'Italia liberata, 
l'Italia del valzer, l'Italia del caffè. 
L'Italia derubata e colpita al cuore, 
viva l'Italia, l'Italia che non muore. 
Viva l'Italia, presa a tradimento, 
l'Italia assassinata dai giornali e dal cemento, 
l'Italia con gli occhi asciutti nella notte scura, 
viva l'Italia, l'Italia che non ha paura. 
Viva l'Italia, l'Italia che è in mezzo al mare, 
l'Italia dimenticata e l'Italia da dimenticare, 
l'Italia metà giardino e metà galera, 
viva l'Italia, l'Italia tutta intera. 
Viva l'Italia, l'Italia che lavora, 
l'Italia che si dispera, l'Italia che si innamora, 
l'Italia metà dovere e metà fortuna, 
viva l'Italia, l'Italia sulla luna. 
Viva l'Italia, l'Italia del 12 dicembre, 
l'Italia con le bandiere, l'Italia nuda come sempre, 
l'Italia con gli occhi aperti nella notte triste, 
viva l'Italia, l'Italia che resiste. 




ANGEL FOOD CAKE

RICETTA
8 albumi 
1 cucchiaino di cremor tartaro
220 g. di zucchero
100 g. di farina 00
1 fialetta aroma vaniglia 

Sbattete a neve fermissima gli albumi e il cremor tartaro. Aggiungete poco alla volta la metà dello zucchero e l'aroma alla vaniglia. Ora unite farina e zucchero rimanente e aggiungeteli al composto poco alla volta continuando a montare bene.
Versate in uno stampo a ciambella (meglio quello classico americano, ma vanno bene anche gli altri) che non deve essere imburrato e non deve essere antiaderente.
Mettete in forno a 180° per circa 40 minuti.
Infine appena cotto, capovolgete il dolce nel suo stampo per farlo raffreddare a testa in giù, così rimarrà soffice e gonfio.
PS: se vi sentite particolarmente patriottici, come me oggi, basta dividere l'impasto della torta in tre ciotoline e colorarlo con coloranti alimentari prima di versarlo nello stampo.
PPS: la decorazione della torta è stata fatta con zucchero a velo e ghiaccia reale colorata.

17 commenti:

valerioscialla ha detto...

una ricetta davvero ottima, bellissima anche la versione patriottica. Un saluto

TheDarkSide ha detto...

Io mi sento italiano quando gioca la nazionale ai mondiali, quando gli amici a Londra cercano di convincermi che anche li si può mangiare la pizza, quando all'estero vedo la nostra bandiera e mi viene nostalgia di casa, quando quei quattro gatti - come li chiami tu -parlano di secessione. Ma si, viva l'Italia! :)

LaNa ha detto...

bello questo angel cake tricolore... Baci

Anonimo ha detto...

Quando l'Italia è così dolce..mi piace ancora di più!

G.

letizia ha detto...

Che bel modo di festeggiare l'unità della nostra terra, brava!

Angela ha detto...

ma è strepitosa !!! bravissima !!!

fantasie ha detto...

Bellissima!!! Brava tu e De Gregori!
P.s. ma davvero ci vuole così poco farina per questa torta? Allora posso farla anche gluten free! Grazie!

Mari - Rose di Burro ha detto...

@fantasie: si, la farina è pochina. Sicuramente riuscirai a trovare il sistema per sostituirla. Dovresti trovare qualcosa di delicato perchè il sapore di questa torta è molto molto gentile al palato. Io non me ne intendo molto, ma farina di riso e fecola di patate potrebbero andare? Fammi sapere :-)

Erica ha detto...

inutile dire che è meravigliosa.. lo si vede dalla foto! immagino buona!!!

Claudia ha detto...

Che bella così colorata! Il tricolore ti è venuto proprio benissimo! E devo provare la ricetta, sembra una torta sofficiosa! :)
Ciao
Claudia

Anna ha detto...

CARA MARI LEGGERE IL TUO COMMENTO NON MI LASCIA INDIFFERENTE..MI DISPIACE NON POTER FARE DI PIù! UN ABBRACCIO AFFETTUOSO, aNNA.

Fimère ha detto...

un très beau gâteau tricolore et surement délicieux bravo
à bientôt

Nadji ha detto...

Un gâteau magnifique pour un pays magnifique.
Très belle réalisation.
A très bientôt.

speedy70 ha detto...

Ma che meraviglia questa ciambella, annoto subto la ricetta, grazie cara!!!

sdauramoderna ha detto...

che meraviglia questa ciambella!!
ma davvero serve uno stampo non antiaderente e non imburrato? non si appiccica tutto?
che bello!!
e il cremor tartaro? sai che ce l'ho in casa da un sacco ma non so nemmeno bene cosa sia... così posso finalmente usarlo!!
grazie, mi metto nei tuoi "inseguitori"
un bacione
Mirka

Mari - Rose di Burro ha detto...

@sdauramoderna: toglierlo dallo stampo è semplicissimo, basta usare un coltello o anche solo le mani. Si stacca subito lasciando un velo di briciole sullo stampo e ritorna perfettamente in forma. Più difficile a dirsi che a farsi! :-)

Stefania ha detto...

Che bella ricetta hai preparato per L'italia nostra :) , una buona settimana ciao

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails